News

Novità e aggiornamenti dai nostri esperti

Brand e solidarietà/2: Oris Swiss Made Watches

01 Set 2017 | Staff Naviglio


Gli oceani del mondo sono in pericolo.

Colpa di pesca incontrollata, turismo selvaggio, inquinamento, cambiamento climatico. E a soffrirne di più sono gli ecosistemi più preziosi

e delicati: le barriere coralline.

Secondo gli esperti un quarto dei coralli sono già andati distrutti e due terzi di ciò che ancora rimane è seriamente in pericolo. 

Non possiamo più aspettare, ma la buona notizie è che non è troppo tardi per intervenire. Come sta facendo il marchio svizzero Oris,

che dal 2010 collabora con otto diverse organizzazioni per la salvaguardia marina supportandone le attività grazie alla vendita

di orologi in edizione limitata. Quest’anno il supporto va alla Coral Restoration Foundation, impegnata nella salvaguardia delle

barriere coralline in Florida.

E il segnatempo dell’anno, prodotto in soli 2.000 esemplari, è l’Oris Staghorn Restoration Limited Edition, orologio per subacquei

dalle eccezionali performance che s’inserisce nell’elegante Collezione Aquis. 



«Fa parte della visione globale della nostra azienda sostenere chi opera per la tutela ambientale e quando siamo venuti a conoscenza del programma di reimpianto della Coral Restoration Foundation ne siamo rimasti affascinati»

spiega il presidente di Oris Ulrich W. Herzog.

«Grazie agli immensi sforzi della fondazione abbiamo la possibilità di fronteggiare con successo la minaccia che incombe sulle barriere coralline di tutto il mondo e abbiamo fortemente voluto offrire il nostro sostegno.

Siamo certi che l’Oris Staghorn Restoration Limited Edition farà la differenza nell’opera di salvaguardia del nostro prezioso ecosistema».




Grazie a una scoperta rivoluzionaria: i coralli si possono «coltivare» e poi «ripiantare» con successo. Non solo, una volta che questi

hanno messo «radici» sul fondale sono in grado di riprodursi e quindi di ripopolare autonomamente e in tempi relativamente brevi

ampie aree sottomarine.  A inventarlo quasi per caso è stato Ken Nedimyer, pescatore e collezionista di pesci tropicali 

Per sapene di più coralrestoration.org

CONDIVIDI QUESTA PAGINA

Aderisci gratuitamente, tutte le promozioni esclusive, le novità e le anticipazioni a portata di mail!

Newsletter

Seguici

FacebookGoogle+PinterestInstagram